FiabeeFrane

Le Fiabe per tutti

  • Premio FIABE

    Sia l’edizione 2020 che 2021 del Premio non sono state effettuate causa Covid19. Per informazioni sui Premi precedenti, cliccare sotto.

  • “Angeli di San Giuliano”

  • Blog che seguo

  • La Buca della Geologia-Equi T.

    Rocce magmatiche in esposizione
  • Articoli

  • W.a.y.f. ?

    Map

Archive for 10 luglio 2013

Terremoto in Lunigiana 2013: alcuni effetti

Posted by Paolo su 10 luglio 2013

Il terremoto che ha colpito la parte settentrionale della Toscana nella giornata di venerdì 21 giugno 2013, ha visto il suo epicentro tra gli abitati di Monzone (Fivizzano), Casola in Lunigiana e Minucciano. Il sisma, definito da alcuni come “scossetta” ha causato ampi danni nei comuni già ricordati; l’ipocentro a una profondità di circa 6,5 km ha avuto una Ml di 5,1 (dati Dipteris). Esso è stato seguito da importanti scosse: 3,7 e 3,9 nello stesso giorno, 4,4 e 3,7 il 23 giugno,  4,4 e 3,5 il 30 giugno, tutte a profondità comprese tra i 3 e i 6 chilometri.

Pizzo d'Uccello

Le evidenze morfologiche più significative sono state quelle relative alle frane di crollo, alla densificazione e amplificazioni locali dovute, essenzialmente alla topografia. Di seguito alcune frane di crollo visionate nel Solco di Equi.

235bis

240bis

Effetti di densificazione (addensamento) di materiali artificiali (riporti stradali e banchina) osservati sulla viabilità per Ugliancaldo. La prima foto è precedente alla scossa di 4,4 del 30 giugno e la successiva e del 1 luglio.

IMG_0303

IMG_0304

Una tipica fessurazione a croce sulla facciata della chiesetta di Ugliancaldo; la scossa del 30 giugno ha fatto cadere l’arco campanario e aperto una nuova fessura sul muro prospiciente la viabilità, che è stata interdetta.

IMG_0306

IMG_0309

Alcuni pesanti effetti su di un edificio in loc. Equi Terme.

IMG_0357

IMG_0358

Possibili riattivazioni di un noto movimento franoso in loc. Mezzana (Fivizzano).

IMG_0322

Nel paese di Regnano Castello (Casola in Lunigiana) sono stati osservati molti crolli parziali e un’ampia fessurazione degli edifici presenti, che fanno pensare a possibili amplificazioni delle onde sismiche dovuti sia all’aspetto morfologico del luogo (sottile cresta) sia per quanto riguarda la litologia (alluvioni terrazzate soprastanti a substrato roccioso). Ecco gli effetti visionati.

IMG_0371

IMG_0372

Ecco Castello sulla cresta in alto a destra e poco sotto l’abitato di Poggio.

IMG_0402

Altre immagini di Castello.

IMG_0379

IMG_0388

Lo spanciamento (troncatura) di un muro in bozze, ha richiamato il terreno retrostante.

IMG_0375

Lungo il sentiero pedonale che sale al borgo, venendo da Poggio.

IMG_0390

IMG_0393

Facendo un rapido confrontro tra le coordinate degli epicentri registrati per i terremoti con Ml>2 fino al 1 luglio e le ubicazioni delle sorgenti sismogenetiche conosciute e presenti nell’area interessata, appare questa figura (tratta da Iside + Diss 3.0).

Fivizzano_21_06_13

Brevemente, i poligoni arancioni sono le faglie; in basso a dx abbiamo quella denominata Garfagnana Nord e in alto appare quella di Aulla. Tali poligoni rappresentano le aree dove ricadono gli epicentri dei terremoti causati, appunto, da tali sorgenti sismiche. Come si può notare una buona parte degli epicentri, tra cui la scossa principale di Ml = 5,1, sono esterni a queste aree. Questo, dovrebbe significare, che le strutture che hanno causato tali terremoti, non sono rappresentate nella figura, che mostra lo stato della conoscenza della situazione sotterranea di questa parte della Toscana o perlomeno ciò che al momento, risulta più chiaro. Si tratta, quindi, a mio parere, di un movimento non ancora ben determinato nel suo insieme; personalmente, gradirei che le strutture scientifiche cercassero di dare una motivazione sulla localizzazione degli epicentri rispetto alle strutture sismogenetiche conosciute e potessero aggiungere ulteriori informazioni tecniche, di cui, sicuramente, non sono a conoscenza.
Sarà ben gradito chi vorrà partecipare in questo approfondimento sismologico-strutturale o semplicemente inviare fotografie di altri effetti significativi del terremoto in questione.
Paolo

Posted in Landslides | 3 Comments »

 
INGVterremoti

L'informazione sui terremoti

Omnologos

Where no topic is left unturned

FiabeeFrane

Le Fiabe per tutti

Angeli di San Giuliano

Il Premio Fiabe